CONFRONTO APERTO TRA IL TRADING DELLE OPZIONI BINARIE E FOREX from mikelvaughn's blog

In quest’articolo intendiamo fare luce sulle differenze sostanziali tra queste due forme d’investimento che recentemente spopolano tra i trader del web. Per farlo, sarà necessario innanzitutto metterne in chiaro le caratteristiche principali separatamente.

 

Quando parliamo di trading delle opzioni binarie facciamo riferimento adegli investimenti binari, i quali esiti si basano su due singole possibilità, che possono essere aumento o diminuzione del prezzo di un titolo, il rientrare o meno all’interno di un determinato range. Si tratta in sostanza di una semplificazione del mercato della finanza in moda da renderlo accessibile ad una gamma più ampia di frequentatori.

 

La questione del Forex è invece un po’ più complessa. Mettiamo in chiaro il significato del termine stesso, ovvero “Foreign Exchange Market”. Con il termine Forex ci si riferisce dunque al mercato di scambio delle valute all’interno del mercato globale, con un volume d’affari che vanta cifre da capogiro e in crescita a dir poco esponenziale.

 

Se le opzioni binarie sono un punto d’accesso facilitato e a basso rischio nel mercato finanziario, lo stesso discorso non è valido per il Forex. In primo luogo questa facilità di accesso è scandita dalla mole degli investimenti: per investire in opzioni binarie bastano piccoli importi ma la stessa cosa non vale per il Forex. E’ questo il motivo per cui si consiglia a chi non ha avuto successo con questo strumento d’investimento d’impatto di passare a quello più semplice e accessibile.

 

Se dobbiamo proseguire con questo confronto aperto in termini di rischio, siamo costretti ancora una volta a mettere al primo posto, in quanto a sicurezza, le opzioni binarie. Il mercato del Forex è senza dubbio più rischioso dato che è soggetto alla fluttuazione dei tassi di cambio, ovvero alle variazioni di prezzo; è inoltre minacciato dalle differenze dei tassi d’interesse relativi alle valute dei paesi in questione; infine è enormemente influenzato dall’effettiva attualità dei paesi corrispondenti alle valute trattate (l’attualità non può non influenzare il mercato).

 

Dal canto loro, anche le opzioni binarie possono presentare dei rischi, che ad ogni modo mantengono un certo standard di protezione rispetto a quanto appena detto. In effetti, il trader impegnato in questo tipo d’investimento conosce fin dall’inizio l’importo della sua vincita o della sua perdita e può gestire il rischio, gestendo il capitale, ad esempio non impegnandone mai più del 5% in un investimento. In questo modo potrà salvaguardarsi e tutelarsi.

 

Andiamo infine ad analizzare quale, tra queste due modalità d’investimento, è quella che è potenzialmente in grado di fornire una maggiore redditività all’investitore. Anche se il mercato del Forex è dedicato a chi vuole investire porzioni di capitale massicce, e dunque anche i redditi saranno maggiori, non è detto che i diversi fattori di rischio permettano di arrivare ad un profitto. Le opzioni binarie invece, seppur aperte ad un pubblico di piccoli investitori, possono consentire di guadagnare profitti reali, seppur di gran lunga inferiori a quelli potenziali del mercato Forex. Tuttavia se siete alle prime armi come trader, non possiamo far altro che consigliarvi di farvi le ossa con le opzioni binarie e, una volta che vi sentirete pronti, di provare ad affacciarvi sul grande panorama del Forex.

 


     Blog home

The Wall

No comments
You need to sign in to comment

Post

By mikelvaughn
Added Jan 7

Rate

Your rate:
Total: (0 rates)

Archives